La potenza di HTML5

Se qualcuno avesse dubbi su quello che oggi è possibile fare con il linguaggio HTML5dovrebbe farsi un giro su questo sito:

Applicazioni in HTML5

http://hyperlapse.tllabs.io/

Potete creare un viaggio virtuale tra due punti usando le foto di Google Street View.

Essendo basato su funzioni grafiche spinte in ambiente HTML5 occorre Google Chrome per provarlo.

Cos’è l’HTML5?

Cos'è l'HTML5?L’HTML 5 altro non è che è la più recente evoluzione del noto linguaggio HTML (Hypertext Markup Language), il linguaggio che serve a dare forma e struttura alle pagine web. La prima versione venne ideata e sviluppato a inizio anni ’90 da Tim Berners-Lee, l’umo che ha dato impulso alla sviluppo del World Wide Web.
E’ necessario sottolineare che quando si parla di HTML5 non ci si riferisce ad un linguaggio di markup ma un insieme di tecnologie diverse che vengono presentate a livello marketing sotto il comune logo HTML5. Sotto il medesimo cappello sono infatti incluse incluse di fatto tutte novità relative allo sviluppo web e alla creazione di web app.

Si è iniziato a parlare di HTML5 nel lontano 2004. Lo fece il WHATWG (Web Hypertext Application Technology Working Group), un consorzio di ricerca formato da alcuni sviluppatori legati alla Mozilla Foundation, a Apple e alla fucina di sviluppo di Opera Software.

L’HTML5 nasce quindi dal riconoscimento delle nuove tendenze del web e dal desiderio di riportare la tecnologia al passo coi tempi. L’ultimo linguaggio di markup standardizzato era targato 1999, molta acqua era passata sotto i ponti e si sentiva la necessità di un aggiornamento.
Una delle novità apportate dall’HTML5 riguarda la possibilità di memorizzare in locale dati scaricati tramite il web browser (anche in quantità rilevanti). Rendendo possibile l’uso di applicazioni anche in mancanza di connessione internet. Pensate ad esempio alla posta di Gmail.

Centranet si occupa proprio di queste cose. Sfruttando la potenza dell’HTML5 crea delle Web App su misura per i suoi clienti.